Cosa sono le crisi tireotossiche e come si affrontano

Tireotossicosi

La condizione che si verifica quando la tiroide è in sovrapproduzione è chiamata tireotossicosi o ipertiroidismo. Questa non è una malattia, ma un complesso di sintomi che compaiono nelle malattie della ghiandola tiroidea o causati da fattori esterni. Un eccesso di ormoni porta all'intossicazione del corpo, che provoca cambiamenti patologici nelle sfere fisiologiche ed emotive.

Si può sospettare l'ipertiroidismo dall'aspetto del paziente e dal suo comportamento specifico. In futuro, la conferma della diagnosi si basa sull'indicatore dell'analisi del sangue per gli ormoni: il livello di T3 e T4 aumenta e il TSH si riduce.

Contenuto dell'articolo

Segni di ipertiroidismo e sue cause

Si possono distinguere i seguenti sintomi di tireotossicosi:

Tireotossicosi
  • riduzione del volume muscolare e perdita di peso;
  • irritabilità senza motivo;
  • frequenti sbalzi d'umore con aumento dei sintomi depressivi;
  • aumento della fragilità ossea;
  • il verificarsi di tachicardia e aritmie;
  • la comparsa di ipertensione;
  • diarrea cronica;
  • disfunzione erettile negli uomini e disturbi mestruali nelle donne;
  • diminuzione della libido;
  • sudorazione eccessiva;
  • aumento della minzione;
  • perdita di capelli;
  • visione offuscata.

Se la malattia non viene curata, i cambiamenti iniziano a influenzare l'aspetto. I bulbi oculari sporgono - esoftalmo, il volume del collo aumenta - appare un gozzo tossico.

I cambiamenti esterni peggiorano le condizioni generali: il processo di deglutizione del cibo diventa difficile, appare la mancanza di respiro.

Le principali cause di tireotossicosi sono la disfunzione tiroidea.

Causano un aumento del lavoro del sistema endocrino della malattia, in cui il tessuto ghiandolare della ghiandola tiroidea si ipertrofizza ei suoi ormoni vengono rilasciati nel sangue in quantità maggiore.

Questi includono le seguenti malattie:

  • tiroidite subacuta;
  • tiroidite indolore;
  • tiroidite autoimmune;
  • tireotossicosi derivante dal trattamento con farmaci antiaritmici contenenti iodio;
  • tireotossicosi indotta da cordarone.
Tireotossicosi

La patologia rivelata può causare tireotossicosi iatrogena: la terapia squilibrata con ormoni tiroidei porta a questa malattia. La tireotossicosi e la gravidanza possono essere provocate: se una donna ha disturbi endocrini, durante il trasporto di un bambino aumenta la probabilità di un'anatradesideri dello stato. È consigliabile che le donne con una storia di malattie che causano interruzioni del sistema endocrino, si avvicinino alla gravidanza in modo pianificato e si sottopongano a un trattamento in anticipo.

Per dare alla luce un bambino sano, è necessario iniziare a prepararsi per la gravidanza in 4 anni, durante la gestazione per essere sotto controllo medico e poi di nuovo per essere curato per circa 2 anni.

Dopo l'intervento chirurgico, la capacità di trasportare un bambino sano aumenta e il tempo di pianificazione si riduce.

Per identificare le cause della condizione e stabilire con precisione la diagnosi, la ricerca ormonale, la scinografia e l'esame ecografico della ghiandola tiroidea e delle orbite, vengono eseguite la risonanza magnetica delle orbite.

Esistono diverse forme di malattia, nella valutazione del trattamento prescritto:

Tireotossicosi
  • Forma leggera. I sintomi non sono espressi, i reclami del paziente riguardano principalmente la sfera emotiva - il paziente è preoccupato per i disturbi nevrotici.
  • Se la condizione viene valutata come moderata, il peso corporeo diminuisce notevolmente: mensilmente di almeno 10 kg, il paziente sembra emaciato. Compaiono tachicardia e aritmia.
  • Nei casi più gravi, ci sono disfunzioni dei sistemi cardiovascolare, digestivo ed escretore, il peso corporeo diminuisce fino a diventare critico.

La tireotossicosi subclinica è considerata separatamente. Per il paziente, la condizione procede senza segni pronunciati: nonostante il cambiamento della quantità di ormoni nel sangue, le prime fasi non sono caratterizzate da nient'altro che un battito cardiaco, che si verifica indipendentemente da fattori esterni. In futuro potrebbero comparire fibrillazione atriale, tremore delle estremità, nevrosi generale, iperidrosi.

Trattamento della tireotossicosi della ghiandola tiroidea

Il trattamento dell'ipertiroidismo può essere conservativo e rapido.

Con la terapia conservativa vengono prescritti farmaci che riducono la produzione di ormoni.

Esistono due tipi di farmaci prescritti:

  • costituente principale del tiamazolo, medicinali: Metizol , Tyrozol , Mercazolil ;
  • Il costituente principale del propiltiouracile è Propicil .
Tireotossicosi

Le dosi di sostanze medicinali vengono regolate in base allo stadio della malattia e al quadro clinico.

Inizialmente, il farmaco può essere prescritto in una quantità fino a 30 mg al giorno, in futuro è necessario passare alla terapia di mantenimento - fino a 15 mg al giorno. La dose del farmaco viene calcolata in base al peso e all'età del paziente. La terapia tirostatica dura almeno un anno e mezzo.

Con l'iperplasia del tessuto tiroideo, i pazienti assumono ormoni glucocorticosteroidi, uno dei quali è il prednisone. Viene somministrato sotto forma di compresse o per iniezione. Il corso del trattamento e la dose sono calcolati dall'individuoidealmente. Molto spesso durante il trattamento, i pazienti iniziano ad aumentare di peso, quindi la dose di farmaci ormonali deve essere costantemente regolata.

La chirurgia non viene eseguita fino a quando non viene ripristinato il livello di produzione di ormoni. Il trattamento con tireostatici è necessario, anche se è previsto un intervento chirurgico in futuro.

Uno dei metodi progressivi per eliminare l'aumento della produzione di ormoni tiroidei è la terapia con iodio radioattivo . Il paziente viene posto per diversi giorni in una scatola protetta in condizioni di quarantena, prende una capsula o una miscela di iodio radioattivo.

Lo svantaggio del metodo è che l'isotopo radioattivo si accumula non solo nei tessuti della tiroide, ma anche nelle gonadi: la prostata, le ghiandole mammarie, le ovaie. Questo può interrompere ulteriormente la funzione riproduttiva.

Il vantaggio di questo metodo è che non è necessario ricorrere all'intervento chirurgico.

La complicanza più comune nella terapia conservativa con iodio radioattivo è una diminuzione della funzione tiroidea - ipotiroidismo. In caso di complicazioni, gli ormoni tiroidei dovranno essere assunti per tutta la vita per garantire il normale funzionamento.

Prevenzione e complicanze dell'ipertiroidismo

Non utilizzare rimedi popolari per eliminare la disfunzione tiroidea. Questa condizione non risponde bene al trattamento farmacologico: la perdita di tempo è irta di conseguenze pericolose: il verificarsi di gravi malattie cardiovascolari. L'unica cosa che aiuta ad alleviare il decorso della malattia è una buona alimentazione. Tuttavia, è impossibile ripristinare completamente l'apporto di sostanze nutritive con l'aiuto di frutta e verdura: la loro assimilazione è compromessa. Pertanto, è consigliabile integrare il trattamento con complessi multivitaminici, in particolare quelli che contengono una maggiore quantità di vitamine del gruppo B.

Le complicanze della tireotossicosi riguardano principalmente l'interruzione del sistema cardiovascolare, l'aumento del rischio di ipertensione arteriosa, malattia coronarica e infarto del miocardio. Con danni al sistema nervoso centrale, si sviluppa una psicosi tireotossica.

Una delle manifestazioni più pericolose di complicanze è una crisi tireotossica. È spesso innescato da una situazione stressante acuta. La temperatura sale a valori febbrili: oltre i 40 ° C, il polso accelera fino a 200 battiti al minuto, lo stato del sistema nervoso è desincronizzato, possono esserci sensazioni di spasmi in diverse parti del corpo.

Al fine di prevenire complicazioni, le malattie che causano ipertiroidismo devono essere trattate immediatamente, non appena si notano i sintomi caratteristici.

Assicurati di prestare maggiore attenzione alla tua salute se i parenti hanno sofferto di malattie che causano disfunzioni della ghiandola tiroidea. Esame ecografico dell'areail collo nella posizione della ghiandola tiroidea deve essere eseguito dopo 40 anni almeno 2 volte all'anno. Se sembra che ci siano sintomi allarmanti, è necessario donare il sangue per l'esame ormonale.

Se viene rilevato l'ipotiroidismo, vengono eseguite le misure terapeutiche necessarie, ma la condizione non si normalizza: la ghiandola tiroidea aumenta e c'è il rischio di degenerazione in una forma maligna. In questo caso, è indicato solo il trattamento chirurgico. Inoltre, le operazioni vengono eseguite con un gozzo retrosternale o la sua crescita, a causa della quale il processo di deglutizione è disturbato.

Consulta un medico in tempo, non lasciare che la malattia faccia il suo corso e prenditi cura di te stesso!

Chirurgia della tiroide

Messaggio precedente Perché le persone scoreggiano spesso e molto?
Post successivo Irga è un regalo delizioso e utilissimo della natura