Lavaggi nasali del neonato - un tutorial per i genitori

Il bambino grugnisce il naso, ma non c'è moccio: cosa fare

Quando un neonato appare in famiglia, tutti i membri della famiglia considerano loro dovere avvicinarsi alla culla dieci volte al giorno e controllare che tutto sia in ordine. Se il bambino è malato è ormai il problema principale da molto tempo. Se all'improvviso un neonato grugnisce il naso senza moccio, molti genitori iniziano a farsi prendere dal panico. Perché sta accadendo e cosa dovrebbe essere fatto ora?

Contenuto dell'articolo

Presentazione clinica

Il bambino grugnisce il naso, ma non c'è moccio: cosa fare

Prima di chiamare un medico, e ancora di più chiamandolo a casa, dovresti osservare il bambino e stabilire esattamente cosa c'è di così atipico nel suo comportamento. Per stabilire esattamente perché ha iniziato a grugnire con il naso, dovresti prestare attenzione al suo comportamento e ad altri possibili segni di malessere.

Se il bambino è allegro e allegro, mangia e dorme bene e vengono emessi strani suoni solo di tanto in tanto, non c'è motivo di preoccuparsi. Puoi consultare un medico per calmarti.

I motivi per una visita urgente dal medico sono:

  • la comparsa di secrezioni nasali abbondanti, specialmente se mescolate con pus o sangue;
  • rifiuto di mangiare, disturbi del sonno;
  • aumento della temperatura corporea;
  • qualsiasi altro sintomo atipico: diarrea o vomito, polso e respiro alterati, ecc.

Tali fenomeni potrebbero non essere associati a grugniti e sbuffi del naso, ma è meglio visitare un medico e sbarazzarsi di sospetti e ansia.

Perché un bambino può grugnire senza moccio

Le ragioni possono essere le più innocenti, non preoccupanti. Ma a volte questo è un sintomo davvero allarmante, che è pericoloso ignorare:

Il bambino grugnisce il naso, ma non c'è moccio: cosa fare
  1. Accumulo di croste nei passaggi nasali. La toilette quotidiana per un neonato, a partire dalla prima settimana e fino a 8-10 mesi, consiste in diverse attività, una delle quali consiste nell'immergere le croste nel naso con olio per bambini o soluzione salina e rimuoverle con una bandierina di cotone. Questo può essere fatto la mattina dopo il lavaggio o la sera dopo il bagno. Se la madre si dimentica di un evento del genere o lo conduce in fretta, in malafede, le croste si accumuleranno e interferiranno con il passaggio dell'aria attraverso le narici. Quindi, sorge uno strano suono, simile a un grugnito. In questo caso, non è male, ma il fatto che il neonato non riceva abbastanza ossigeno.
  2. L'aria nella stanza del bambino è troppo polverosa, secca o calda. Se un neonato grugnisce il naso in inverno, il problema è molto probabilmente nell'aria secca e surriscaldata delle batterie. Dovresti ventilare il vivaio più spesso, anche se fuori moorosi, e certamente camminare con il bambino. Per aumentare l'umidità nella stanza, puoi utilizzare un dispositivo speciale, contenitori con acqua o tessuti umidi che vengono appesi alle batterie.
  3. Anomalie congenite. Molto spesso, un bambino grugnisce il naso senza moccio a causa di una curvatura congenita del setto nasale. Di solito, i medici possono notare un tale difetto già su un'ecografia durante la gravidanza e informarne i genitori. La chirurgia non è sempre necessaria per risolverlo. Hai solo bisogno di osservare lo sviluppo del bambino, la struttura del cranio cambia con l'età e se il setto curvo non causa alcun disagio, non è necessario correggere il difetto chirurgicamente.
  4. Lesioni. Anche un neonato può facilmente ferirsi con i giocattoli, le proprie braccia o gambe. A volte la madre infligge lesioni quando fa il bagno con noncuranza o pulisce il naso con un bastone. In ogni caso si sviluppa edema della mucosa, che blocca parzialmente il passaggio nasale. È lui che provoca il suono insolito.
  5. Corpi estranei nei passaggi nasali. È anche un motivo comune per cui un bambino grugnisce quando non ha il naso che cola. Per curiosità, i bambini piccoli possono infilare tutto ciò che gli capita in mano nel naso e nelle orecchie. Basta voltare le spalle ai genitori, e nel naso c'è già un pisello, una perlina, un pezzo di giocattolo. L'oggetto di solito rimane bloccato in un corridoio stretto, interferisce con la normale respirazione e provoca suoni incomprensibili durante la veglia o il sonno.
  6. Infezioni di natura virale o batterica. C'è uno stereotipo secondo cui un raffreddore inizia necessariamente con moccio e tosse. Ma questo non è affatto necessario, soprattutto se la malattia è causata da virus. La mucosa del naso può gonfiarsi, provocando grugniti. Tuttavia, non è disponibile alcuna selezione.
  7. Adenoidi. Un neonato da una settimana a 10 mesi, ovviamente, non può avere escrescenze di tessuto linfoide. Ma per un bambino di 1 anno - abbastanza. Allo stesso tempo, la respirazione nasale è compromessa, il bambino russa nel sonno, nasale, può sentire male se le escrescenze hanno colpito i canali uditivi. Inoltre, i bambini con adenoidi sono inclini a frequenti raffreddori difficili da trattare, di regola hanno un'immunità debole e sono in qualche modo in ritardo nello sviluppo rispetto ai loro coetanei.

Questi sono tutti i motivi principali per cui a volte, o anche molto spesso, i genitori possono sentire i grugniti del loro bambino. Ora vale la pena parlare di come comportarsi e cosa fare.

Opzioni di trattamento

Prima di tutto, devi assolutamente visitare un pediatra, qualunque sia il motivo presunto. È urgentemente necessario chiamare un medico a casa se, oltre al grugnito, si notano i seguenti sintomi:

  • tosse;
  • eruzioni cutanee;
  • aumento della temperatura corporea;
  • disturbi del sistema digerente.
Il bambino grugnisce il naso, ma non c'è moccio: cosa fare

In questo caso, possiamo parlare di un'infezione batterica o virale, è pericoloso portare un bambino in strada.

Visita medicarit il bambino e ti dico se è necessario visitare un traumatologo o un otorinolaringoiatra. Se un oggetto estraneo è bloccato nel beccuccio, non provare a estrarlo da solo, è estremamente pericoloso. Tutte le manipolazioni per rimuovere un corpo estraneo dovrebbero essere affidate a uno specialista.

Se il problema è la cura insufficiente o l'aria secca nella stanza, il problema viene risolto molto rapidamente e semplicemente:

  • è necessario rimuovere con attenzione e più spesso le croste dal naso del bambino; ​​
  • dovrebbe essere regolarmente ventilato nella stanza dei bambini, pulire a umido, idratare i passaggi nasali del bambino con acqua salata o soluzione fisiologica.

In caso di lesioni al naso o alla testa, in ogni caso, dovresti vedere un traumatologo, molto probabilmente dovrai fare una radiografia, una tomografia computerizzata o un'ecografia per assicurarti che non ci siano lesioni gravi. Non è necessario aver paura di queste procedure, anche se il bambino ha solo poche settimane. È meglio identificare il problema il prima possibile, anche se molto grave, e trovare un modo per risolverlo, piuttosto che allontanarsi dalla realtà e aggravare le condizioni del bambino ogni giorno.

La curvatura congenita del setto nasale, come già accennato, può essere trattata solo chirurgicamente, ma questo non è affatto necessario. Se la respirazione nasale non sarà disturbata e visivamente non si noteranno difetti sul viso del bambino, per ora non è necessario toccarlo. In età avanzata, i medici raccomandano ancora un'operazione, poiché una tale anomalia può causare la proliferazione di adenoidi, lo sviluppo di sinusiti e altre spiacevoli patologie.

Il bambino grugnisce il naso, ma non c'è moccio: cosa fare

È impossibile trattare le infezioni da soli nei neonati. Lascia che i vicini dicano che questo è solo un banale naso che cola, che andrà via da solo, solo un medico può fare una diagnosi e fissare tutti gli appuntamenti. Deve essere informato sulle condizioni del bambino.

Va ​​ricordato che, ad esempio, un'infezione da rotavirus spesso inizia anche con naso che cola e congestione nasale e, di conseguenza, può portare a un'unità di terapia intensiva nel giro di poche ore.

Se si trovano adenoidi nel bambino, non dovresti disperare. Gli otorinolaringoiatri oggi cercano di eliminare prima la patologia con metodi conservativi e solo in casi estremi, in completa assenza di respirazione nasale, infezioni respiratorie acute ricorrenti o infezioni virali respiratorie acute, vengono prescritte gravi complicanze dell'intervento chirurgico.

Solo i bambini piccoli hanno le adenoidi. Dopo 10 anni iniziano ad atrofizzarsi e, man mano che il sistema immunitario si rafforza, scompaiono completamente all'età di 15-17 anni. Negli adulti non ci sono adenoidi. Pertanto, se i genitori lo desiderano e sono pazienti, che sono pronti a fornire cure preventive continue di alta qualità per il bambino, l'operazione non è affatto necessaria.

Come fermare il sangue dal naso | Guide Pic it easy!

Messaggio precedente Cos'è la donazione di midollo osseo?
Post successivo Secondo figlio in famiglia - soppesando i pro ei contro