INFLUENZA IN GRAVIDANZA | Consigli per prevenirla e combatterla

Come trattare la bronchite durante la gravidanza

La malattia con infezioni respiratorie acute e infezioni virali non promette nulla di buono per una persona comune, e ancor di più per una donna incinta. Le malattie del tratto respiratorio superiore spesso causano la bronchite, che può complicare il corso della gravidanza, inoltre, le future mamme non possono assumere il solito farmaco in questo caso. Come trattare la bronchite durante la gravidanza?

Contenuto dell'articolo

Principali sintomi

Come trattare la bronchite durante la gravidanza

È facile riconoscere questo disturbo, poiché le infezioni virali attaccano l'umanità ogni anno e più spesso e i sintomi di una malattia imminente sono familiari a tutti:

  • corizza con espettorazione abbondante;
  • tosse secca all'inizio della malattia e umida alla fine;
  • dolore al petto, respiro sibilante;
  • febbre, brividi;
  • costante malattia e debolezza.

Il trattamento della bronchite durante la gravidanza è associato a una caratteristica principale: il beneficio atteso dall'uso del farmaco dovrebbe superare il danno per il feto.

Terapia per la bronchite

Altrettanto importante è la gravità della malattia e la durata della gravidanza. La bronchite durante il 1 ° trimestre di gravidanza non viene trattata con antibiotici, poiché è noto che sono in grado di attraversare la placenta e avere un effetto dannoso sul feto.

Se non ci sono sintomi pronunciati di intossicazione, nonché gravi complicazioni sotto forma di polmonite e miocardite, il paziente può essere curato a casa, assumendo Sinupret nelle fasi iniziali della malattia, che contribuirà a rendere la tosse più produttiva.

Successivamente, per un migliore scarico dell'espettorato, non è vietato assumere espettoranti su base vegetale, ad esempio Mukaltin, nonché decotti di erbe medicinali - thermopsis, radice di marshmallow, ecc. Non hanno controindicazioni per l'uso in donne incinte e farmaci come Ambroxol e Bromexin .

Se non c'è edema, è indicata una bevanda abbondante: tè con tiglio, latte con soda, acqua minerale naturale, tè con miele e limone. L'inalazione alcalina con bicarbonato di sodio, canfora o oli essenziali di timo contribuirà a migliorare il flusso dell'espettorato.

Un farmaco efficace per la bronchite nel 3 ° trimestre di gravidanza e gli altri due è considerato l'antibiotico locale Bioparox. Il kit viene fornito con due ugelli per l'inalatore: per il naso e la gola, che consente un effetto complesso sull'infezione e sopprime lo sviluppo di batteri e virus patogeni.

Per il mal di gola, è indicato il risciacquo con decotti di erbe medicinali - camomilla, salvia, ecc. Il preparato a base di erbe Tonsilgon, che è approvato per l'uso da parte di donne incinte embambini scarlatti.

Come trattare la bronchite durante la gravidanza

Se la respirazione è difficile, il medico può prescrivere Eufillin. In caso di calore intenso, è consentito assumere il paracetamolo, meno spesso l'aspirina a piccole dosi. In caso di bronchite acuta durante la gravidanza, come altre forme di malattia, puoi mettere cerotti e lattine di senape, alzare le gambe. Ma questo è solo con il permesso del medico e purché non ci sia pericolo di aborto spontaneo e febbre.

In caso di decorso prolungato della malattia, quando vi è una limitazione del movimento del diaframma e gonfiore della mucosa bronchiale, il medico decide sulla nomina di antibiotici. Lo stesso vale per i casi in cui si sviluppa un processo purulento.

La terapia di una tale malattia è accompagnata dall'assunzione di cefalosporine e penicilline polisintetiche nel dosaggio terapeutico minimo sicuro, a partire dal 2 ° trimestre di gravidanza.

Gravidanza e bronchite cronica

La bronchite in forma cronica viene diagnosticata estremamente raramente, perché è caratterizzata da periodi di declino e aumento, quando una tosse con secrezione di espettorato può durare fino a 3 mesi e passare da sola, riattivandosi dopo un certo periodo di tempo.

Poiché questa condizione non è accompagnata da un aumento della temperatura, dolori e un generale peggioramento del benessere, una donna non vi presta attenzione, soprattutto se fuma, perché a ogni secondo fumatore viene diagnosticata una bronchite cronica.

Tuttavia, in un periodo in cui una malattia cronica si sta aggravando, è importante condurre una terapia sintomatica. Dopotutto, l'importante è prevenire l'intossicazione del corpo e aumentare la funzione di drenaggio dei bronchi. Sfortunatamente, le conseguenze della bronchite cronica durante la gravidanza con frequenti esacerbazioni sono tali che i figli di tali madri nascono sottopeso.

Anche i rischi di infezione intrauterina sono notevoli. Ci sono casi frequenti di complicanze infiammatorie purulente dopo il parto. Sebbene le donne con bronchite cronica senza complicazioni possano rimanere incinte senza particolari paure: nella maggior parte dei casi, danno alla luce bambini completamente sani.

Come trattare la bronchite durante la gravidanza

Il pericolo maggiore è la bronchite ostruttiva. Con il suo sviluppo nelle prime fasi della gravidanza, una donna viene ricoverata in ospedale e la terapia viene eseguita sotto costante supervisione. Se la malattia si è verificata durante il periodo di parto, in alcuni casi viene indicato un taglio cesareo, ad esempio, con insufficienza respiratoria pronunciata.

Nei casi più gravi, quando la sindrome bronco-ostruttiva è accompagnata da insufficienza cardiopolmonare nel primo trimestre di gravidanza, questa può essere la base per la sua interruzione.

Quando compaiono i primi sintomi della malattia, una donna incinta dovrebbe cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista. Il ritardo può danneggiare sia la salute della futura mamma che il benessere del suo bambino.

Trombosi Venosa Profonda: come riconoscerla, come trattarla

Messaggio precedente Regalo per il gatto: cuciamo un divano con le nostre mani
Post successivo Segreti per la cura delle cuticole