Puzza sui panni appena lavati? 10 rimedi efficaci

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe

La lavatrice automatica può essere definita la migliore amica delle donne moderne. Pensa, solo circa 15-20 anni fa, le casalinghe dovevano dedicare molto tempo e sforzi per ammollo, lavare, sciacquare, strizzare e talvolta sbiancare e bollire. Oggi l'elettronica fa questo lavoro per noi. A proposito, le moderne lavatrici fanno risparmiare non solo i nostri sforzi e tempo, ma anche denaro, poiché ci consentono di ridurre al minimo il consumo di acqua ed elettricità.

Ma capita spesso che dopo un breve periodo di utilizzo, l'amata lavatrice-assistente inizi ad avere un odore sgradevole e le cose lavate in essa acquisiscano un odore marcio e paludoso che non scompare nemmeno per strada.

Scopriamo quali sono le cause di tali situazioni e come rimuovere l'odore dalla lavatrice.

Cause dell'odore sgradevole della lavatrice

Gli aromi inabili nel cestello di una lavatrice automatica possono apparire per molte ragioni:

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe
  1. Il più comune di questi è banale. Subito dopo il lavaggio, molte casalinghe tirano fuori il bucato lavato e chiudono ermeticamente il portello, per cui l'umidità residua e l'aria calda creano un effetto serra, ovvero la macchina è semplicemente soffocante . Ecco perché a fine lavoro l'oblò del distributore andrebbe lasciato aperto per almeno qualche ora;
  2. Inoltre, dopo il lavaggio, dovresti sempre pulire il bracciale in gomma: spesso non rimane solo acqua, ma anche resti di muco, piccoli detriti, sabbia, che, tra le altre cose, sono le cause del guasto dell'attrezzatura;
  3. Abbastanza spesso, le casalinghe usano il tamburo della macchina come un cesto per riporre la biancheria sporca. In nessun caso ciò dovrebbe essere fatto, poiché le cose sporche e talvolta bagnate creano un ambiente eccellente per lo sviluppo di vari microrganismi, che, nel processo del loro metabolismo, emanano odori sgradevoli di muffa e muffa. Inoltre, il carico costante sul tamburo lo rende pesante e sbilanciato, e questo può portare a guasti alle apparecchiature;
  4. Uno dei motivi degli odori è l'uso eccessivo di risciacqui. Ricorda che per ammorbidire il bucato è sufficiente aggiungere nello scomparto non più di 3-5 ml di ammorbidente. Dovresti anche essere critico nella scelta dei detersivi. Non vale la pena risparmiarli: non solo un detersivo economico può causare allergie, un lavaggio di scarsa qualità del bucato, ma anche attaccarsi al vassoio e alle pareti del cestello, il che successivamente porta alla crescita di batteri;
  5. Abbastanza spesso, un odore sgradevole e di muffa nel cestello appare come risultato del lavaggio a basse temperature - 30-40 ° C utilizzando la centrifuga minima. Di conseguenza, uno strato di muco e sporco si accumula sul fondo del tamburo, che nel tempo inizia a marcire e modellarsi, emanando odori sgradevoli. È il poetadi tanto in tanto vale la pena impostare lavatrice al regime di massima temperatura in modo che sotto l'influenza delle alte temperature tutte le creature viventi accumulate nel cestello vengano distrutte;

E non è necessario utilizzare il lavaggio rapido in acqua fredda, poiché in questo modo il bucato non viene praticamente lavato e non ha senso questo lavoro.

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe
  1. Le ragioni dei cattivi odori possono anche risiedere nel tubo. Abbastanza spesso, residui di detergenti e detriti aderiscono alle pareti interne del tubo di scarico, che successivamente marciscono e diffondono l'aroma;
  2. A causa di un collegamento improprio dello scarico alla rete fognaria, l'acqua potrebbe raccogliersi nel cesto, che alla fine si spegne e si fa sentire con un aroma persistente e pungente;
  3. Residui di detersivo, muco, calcare, detriti, capelli possono accumularsi su SHADOW (riscaldatore) e diffondere un cattivo profumo. Questo è il motivo per cui deve essere modificato di tanto in tanto.

Come rimuovere gli odori dalla lavatrice?

Esistono diversi modi per gestire l'odore sgradevole che emana la macchina. Ma prima di iniziare il lavoro, devi determinare esattamente da dove proviene la puzza.

Per fare ciò, lavare il bucato nel modo consueto e annusarlo. Se odora di fragranze in polvere o balsamo, la ragione dell'odore è molto probabilmente nel tubo. Per pulirlo, caricare un lavaggio a secco versando un misurino di polvere nel vassoio e impostando la temperatura massima. L'acqua calda, passando attraverso il tubo di scarico, pulirà le sue pareti interne. Se questo metodo non funziona, sostituire il tubo con uno nuovo. Fortunatamente, questo servizio è abbastanza economico.

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe

Se, dopo il lavaggio, si nota che l ' odore esce dal cassetto del detersivo, deve essere rimosso e lavato accuratamente con un detersivo in polvere e quindi asciugato.

Bene, se il motivo degli aromi risiede nel tamburo stesso, puoi utilizzare diversi metodi per pulirlo.

Ad esempio, puoi rimuovere gli odori di muffa dalla lavatrice con prodotti naturali come l'acido citrico o l'aceto.

È necessario agire nella seguente sequenza:

  • chiudi la portiera di un'auto vuota;
  • aggiungere 5-6 cucchiai di acido citrico normale per uso alimentare o 100 ml di aceto di sidro di mele nello scomparto della polvere;
  • impostare la modalità ebollizione (circa 90 ° C) o il programma a lungo termine per il lavaggio di tessuti naturali;
  • accendi la macchina e attendi fino alla fine del lavoro.

Se dopo questa procedura l'odore rimane o addirittura si intensifica, non preoccuparti. Sotto l'influenza degli acidi, l'inquinamento accumulato iniziò a collassare gradualmente, ma non scomparve affatto. In questo caso, ripetere nuovamente il lavaggio a secco.

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe

Va ​​notato chel'aceto da tavola o l'aceto di sidro di mele possono essere utilizzati per una pulizia più che radicale e per rimuovere muffe e odori di muffa nella lavatrice. Può essere utilizzato anche come ammorbidente per lavaggi regolari, poiché l'aceto ammorbidisce perfettamente l'acqua, aiuta a pulire meglio l'acqua dai residui di polvere, non contiene fragranze di profumeria e non irrita la pelle.

Usare l'aceto per il bucato è molto semplice: aggiungi 3 cucchiai di aceto al 5% nello scomparto dell'ammorbidente prima di iniziare.

Non è necessario impostare la modalità di risciacquo aggiuntivo, ad eccezione dei casi in cui si lavano vestiti e biancheria per neonati, malati, persone indebolite e allergici.

Un buon modo per rimuovere la puzza da una lavatrice è usare normali pastiglie per lavastoviglie o polvere.

Prendere 6-7 pastiglie di prodotto, metterle nel cestello, mettere l'apparecchio in ebollizione. Circa nel mezzo del funzionamento del distributore automatico, fermarsi senza che fuoriesca acqua e lasciare il contenuto di a bagno per diverse ore. Quindi disattiva la pausa o riattiva la modalità di ebollizione.

Molte casalinghe preferiscono combattere il fetore in lavatrice con prodotti contenenti cloro.

Come rimuovere un odore da una lavatrice: consigli per le casalinghe

Questo non dovrebbe mai essere fatto, poiché i componenti aggressivi possono corrodere non solo incrostazioni, residui di sporco, muco e altri detriti, ma anche danneggiare elementi in gomma, plastica e persino metallo di un apparecchio elettrico, che, senza fallo, presto porteranno alla sua rottura.

/ p>

Se i consigli di cui sopra non producono alcun risultato e si sente di nuovo un odore sgradevole nel bagno , chiedi aiuto a un riparatore auto professionista.

Uno specialista diagnosticherà, suggerirà la causa del fetore e aiuterà ad eliminarlo.

Bene, per evitare la comparsa di odori fetidi, prima dell'uso assicurati di studiare attentamente le istruzioni per il dispositivo e di seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del produttore.

Eliminare cattivi odori dalla lavatrice

Messaggio precedente Come prendere il sole senza danni?
Post successivo Shampoo per capelli grassi: prodotti professionali e metodi alternativi per risolvere i capelli grassi