GONFIORI e TENSIONE MUSCOLARE da STRESS: esercizi e consigli per problemi \

Come evitare gli strappi durante il parto: consigli e suggerimenti

Ogni futura mamma sogna una buona gravidanza e un parto facile e indolore. Tali desideri non sono infondati, perché la natura stessa ha creato il corpo femminile in grado di sopportare un feto e di procreare.

Come evitare gli strappi durante il parto: consigli e suggerimenti

Durante la gravidanza, si verificano una serie di cambiamenti nel corpo della futura mamma, volti a preparare il normale corso del travaglio. La cervice diventa più elastica, elastica e morbida. Anche la vagina diventa più flessibile e si allunga più facilmente. Ciò è dovuto alla maggiore produzione di secrezioni mucose.

Tutte queste fasi preparatorie consentiranno al bambino di attraversare il canale del parto in modo più dolce e indolore per la madre. Ma non tutto è così liscio e alcune donne piangono durante il parto, che i medici ricucono. Questo può essere evitato prendendoti cura di te stesso in anticipo. Pertanto, parliamo di prepararsi al parto senza lacrime.

Contenuto dell'articolo

Perché si verificano interruzioni

Le lacrime del parto si verificano per i seguenti motivi:

  • La donna ha un bacino troppo stretto o il feto è troppo grande per una madre minuta;
  • Il canale del parto è poco allungato;
  • Un fenomeno fisiologico come cavallo alto . In queste donne, la distanza dall'ano alla vagina è di 7 cm o più;
  • Il panico della futura mamma. Sfortunatamente, questo motivo è molto, molto comune. E nessuno può far fronte al panico tranne la donna stessa. Pertanto, se stai per partorire e hai paura di questo processo, visita la scuola delle future mamme, dove ti aiuteranno. Tali classi sono disponibili in quasi tutte le cliniche prenatali e sono gratuite;
  • Lavoro lento in cui si verifica l'edema perineale;
  • Consegna troppo rapida;
  • Per colpa dell'ostetrica.

Quali sono le interruzioni

Come evitare gli strappi durante il parto: consigli e suggerimenti

Gli infortuni che guadagna durante il travaglio sono suddivisi in esterni e interni. Gli interni includono: rottura della cervice durante il parto e della vagina.

Molto spesso, il danno alla cervice si verifica quando la testa di un bambino di grandi dimensioni viene rapidamente esposta alla luce. Con una tale lesione, le suture vengono applicate con suture riassorbibili, che non devono essere rimosse in futuro.

Nota per le madri: quando si ricucono tali lesioni, l'anestesia non è necessaria, poiché non ci sono recettori del dolore sulla cervice. Le conseguenze di tale danno possono essere variepatologie: erosione, infiammazione, ecc.

Il trauma alla vagina si verifica più spesso quando il corpo si muove, in particolare, le spalle del feto.

Le lesioni esterne durante il parto includono la rottura perineale. Vale la pena dire che un tale infortunio è molto comune nelle future mamme. Molto spesso le ostetriche notano la possibilità di tali danni e, affinché non si verifichi una rottura spontanea, viene praticata una piccola incisione alla donna in travaglio.

Si ritiene che guarisca più velocemente. Tali interruzioni dopo il parto devono essere trattate con una soluzione di permanganato di potassio o perossido per 5 giorni. Le suture possono essere applicate sia con suture riassorbibili che con suture in seta. Questi ultimi vengono rimossi dopo 7 giorni. È così che le lacrime all'inguine vengono suturate dopo il parto.

La più rara e quindi pericolosa è la rottura durante il travaglio della sinfisi pubica. Questo tipo di lesione di solito si verifica nelle donne con bacino stretto. Per evitare danni all'articolazione pubica, il ginecologo dovrebbe valutare in anticipo tutti i rischi e, se necessario, prescrivere un taglio cesareo per la donna.

Come evitare strappi durante il parto

Come evitare gli strappi durante il parto: consigli e suggerimenti

Per evitare possibili lesioni durante il parto, è importante prepararsi in anticipo. Secondo gli esperti, la maggior parte del successo nel parto dipende dalle donne.

È un atteggiamento positivo, il sostegno di parenti e amici che facilita il processo di nascita di un bambino. Tutte le future mamme sono incoraggiate a frequentare le lezioni di cliniche prenatali. Lì ti verrà insegnato a respirare correttamente, a spingere e, in generale, ti daranno molte informazioni utili.

Visitare gruppi di future mamme, dove fanno yoga e pilates, è un'ottima prevenzione degli infortuni durante il parto. Se non hai controindicazioni, fai gli esercizi di Kegel. Ce ne sono molti, quindi chiedi al tuo medico quale puoi e non dovresti fare.

Il massaggio perineale può aiutare a evitare le lacrime durante il parto. Può essere eseguito durante l'intero periodo di gravidanza. Ma dalla 28a settimana, esegui la procedura con maggiore regolarità. Inizia una volta ogni sette giorni, aumentando gradualmente il numero di massaggi.

Come evitare gli strappi durante il parto: consigli e suggerimenti

Per la procedura, fai scorta di olio. Si consiglia di acquistarne uno speciale per il perineo, se non lo si trova, è possibile utilizzare mandorle, olive, ecc. Solo prima consultare il proprio medico per non provocare processi infiammatori. Informazioni sulle controindicazioni.

Il massaggio è consigliato dopo la doccia. Per fare questo, lavati le mani con il sapone, applica l'olio sulla punta delle dita, sulle labbra e sull'apertura vaginale. Ora inserisci molto attentamente e superficialmente il dito nell'utero. Premi leggermente sul muro, fai scorrere il dito a semicerchio. Fai lo stesso con due dita. Inoltre, massaggia e allunga le piccole labbra.

Come hai già capito, la preparazione al parto senza infortuni dovrebbe avvenire su tutti i fronti.

Impara a respirare e spingere correttamente, fai esercizi per la figura genericasenza pause, fai un massaggio. Ma, ovviamente, gli ultimi due punti solo dopo aver consultato un medico. Prenditi cura di te e del tuo bambino, parto facile e senza ferite!

Il cambio del pannolino: ecco come fare

Messaggio precedente Come funziona il cambiamento climatico su un bambino? Sintomi e trattamento dell'acclimatazione
Post successivo Come prendersi cura delle lumache a casa, come attrezzare un terrario